DAL MONTE DELLA TRASFIGURAZIONE ALLA VALLE DEL SERVIZIO

DAL MONTE DELLA TRASFIGURAZIONE ALLA VALLE DEL SERVIZIO

Sabato, 06 Agosto 2022 20:07
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Dopo gli esercizi spirituali, le nostre suore carichi spiritualmente rientrano nelle loro comunità per ripartire con le attività pastorale dell’anno 2022/2023 che per alcune potrebbe durare qualche mese perché il capitolo generale che si apre lunedì 08 agosto 2022 potrebbe stabilire alcuni cambiamenti e spostamenti.  In questi giorni di riflessione, meditazione, preghiere ma anche di accompagnamento spirituale abbiamo potuto rivedere la nostra vita sull’esempio delle diverse figure Bibliche tra cui Abramo, Mosè, Maria, Pietro e Paolo. La storia di ogni figura ha un punto di partenza che è quell’ora in cui Dio si fa sentire proponendo un’altra vita e un punto di arrivo che è quello di vivere alla presenza di Dio. Il cammino è lungo, pieno di salite e discese, di momenti di conforto e sconforto, di rinunce e nuove conquiste, fatto insieme ai fratelli e per i fratelli. In tutto ciò, Dio che è colui che prende l’iniziativa non ci abbandona mai ma è sempre presente in ogni istante della nostra vita.  Con al centro sempre la celebrazione del Mistero Eucaristico: l'esperienza qui diventa incontro, diventa comunione strettissima, diventa compenetrazione di vita. Qui Dio, che negli esercizi autocomunicandosi reincarna per così dire in noi in modo concentrato il ritmo normale della sua pedagogia attraverso la quale nella rivelazione si è comunicato una volta per tutte nella storia a tutti gli uomini, e li chiama a vivere pertanto in modo pieno la storia della salvezza, associandoci  a sé nel sacrificio Eucaristico e donandosi in cibo a noi, ci chiama a vivere in modo intenso il Mistero Pasquale che non solo è il nucleo più interiore della Storia della Salvezza e la «chiave» per poterla «capire», ma anche la primaria sorgente di forza per poterla di fatto reincarnare nella nostra vita concreta secondo il piano eterno di Dio. Un grazie di vero cuore va a Don Pasquale Bua della Diocesi di Latina-Terracina-Sezze-Priverno che ci ha fatto un dono immenso delle sue bellissime riflessioni aprendoci allo spirito sinodale nell’attesa di avviare il capitolo generale ormai alle porte e per averci aiutato a riprendere in mano la nostra vita in questi giorni per potere ripartire arricchite dalla presenza di Dio con il cuore rinnovato e con occhi nuovi.

Letto 106 volte

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

DONAZIONI

La conoscenza diretta delle persone, dei luoghi e delle effettive necessità locali permette alle nostre suore di usare al meglio le offerte ricevute senza sprechi, realizzando progetti importanti di cui è possibile seguire lo sviluppo in piena trasparenza.

Contatti

Congregazione Suore Cistercensi della Carità
Via Vittorio Emanuele, 240
03012- Anagni (FR)
E-mail: suorecistercensi@libero.it 
Tel.: +39 0775 727053
Fax: +39 0775 726133

 

TWITTER

Papa Francesco
Desidero ribadire che l’uso dell’energia atomica per fini di guerra è, oggi più che mai, un crimine, non solo contr… https://t.co/ZagBF4xFVv
Papa Francesco
Mi unisco all’appello dei Vescovi del #Camerun per la liberazione di otto persone sequestrate nella Diocesi di Mamf… https://t.co/mZEmZsXqbP
Follow Papa Francesco on Twitter

NEWSLETTER

Iscrivendoti alla nostra newsletter riceverai le ultime news e i contenuti aggiornati del nostro sito web. Potrai annullare la tua iscrizione in qualsiasi momento.

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie.